CHI SIAMO

Search
Close this search box.

Rolex Daytona Paul Newman


Nel 1963 nasce un nuovo modello Rolex Daytona che proterà la ref. 6239.
La lettura della ghiera è decisamente più leggibile e il Rolex Daytona ref. 6239 riscuote un grande  successo.
I quadranti sono innovativi e rivoluzionari: nero con contatori bianchi e bianco con contatori neri.
Anche il Daytona ref. 6239 viene realizzato in oro 14kt e 18kt con rispettivi quadranti champagne chrono neri e nero chrono champagne.
La pulsanteria ”a pompa” è l’elemento che contraddistingue il Rolex Daytona Paul Newman dalle altre versioni di Rolex Daytona acciaio.
Nei primi esemplari, la ghiera tachimetrica portava una scala fino a 300 unita; nei modelli successivi Rolex limitò la scala a 200 unità.
Il vetro dei Daytona Paul Newman, conosciuto come Tropic 21, è rimasto sempre bombato in plexiglass.
Nel 1965 un notevole cambiamento nel quadrante: la scritta rossa Daytona che diventerà famosa in tutto il mondo.

 

Rolex Daytona Paul Newman


Nel 1963 nasce un nuovo modello Rolex Daytona che proterà la ref. 6239.
La lettura della ghiera è decisamente più leggibile e il Rolex Daytona ref. 6239 riscuote un grande  successo.
I quadranti sono innovativi e rivoluzionari: nero con contatori bianchi e bianco con contatori neri.
Anche il Daytona ref. 6239 viene realizzato in oro 14kt e 18kt con rispettivi quadranti champagne chrono neri e nero chrono champagne.
La pulsanteria ”a pompa” è l’elemento che contraddistingue il Rolex Daytona Paul Newman dalle altre versioni di Rolex Daytona acciaio.
Nei primi esemplari, la ghiera tachimetrica portava una scala fino a 300 unita; nei modelli successivi Rolex limitò la scala a 200 unità.
Il vetro dei Daytona Paul Newman, conosciuto come Tropic 21, è rimasto sempre bombato in plexiglass.
Nel 1965 un notevole cambiamento nel quadrante: la scritta rossa Daytona che diventerà famosa in tutto il mondo.