CHI SIAMO

Search
Close this search box.

Lusso: le previsioni per il 2015

Se il 2014 si è chiuso con gli esperti che, seppur in maniera ancora cauta, inneggiano alla ripresa del mattone, positive sono anche le aspettative per il settore immobiliare del lusso.

Lo rivela Knight Frank che ha preso in analisi le città più gettonate dai ricchi, ossia Dubai, Ginevra, Parigi, Londra, Singapore, Sydney, New York e Hong Kong.

Secondo lo studio il settore immobiliare dei Paperoni è in una posizione molto favorevole.

Rispetto all’economia globale  promette di essere uno di quei settori che per primo beneficerà della ripresa che si prospetta fin dai primi mesi di questo 2015.

Se New York e Londra si confermeranno le due metropoli che trascinano il mattone d’oro, insieme alla Grande Mela, in cima alle classifiche del nuovo anno, pare ci sarà Sidney.

Saranno queste le due città più gettonate.

Al contrario, subiranno qualche flessione Ginevra, Dubai, Parigi e Singapore. Nelle due città che raccolgono il favore della proiezione di Knight Frank i prezzi continueranno addirittura a salire.

Per New York,

in particolar modo nel cuore di Manhattan, si prospetta un +5-10%, trascinato soprattutto dagli investitori provenienti dai Paesi asiatici e dall’America Latina.

Per la metropoli australiana,

con la speranza che il recente attacco terroristico non scoraggi nessuno, si prevede un aumento dei prezzi al metro quadro pari a circa il 5%.

Se Londra dovrà attendere la seconda parte dell’anno per un accenno di ripresa, Dubai subirà i contraccolpi dell’aumento delle imposte a chi acquista, arrivate al 4%.

Ecco perché la città simbolo degli Emirati arriverà a vedere i suoi prezzi scendere fino al 10%. Come Dubai, anche Singapore subisce le conseguenze di decisioni governative che hanno alzato le tasse per chi acquista provenendo dall’estero: qui la pressione fiscale arriva addirittura al 15% del prezzo di acquisto. 

1

 


Lusso: le previsioni per il 2015

Se il 2014 si è chiuso con gli esperti che, seppur in maniera ancora cauta, inneggiano alla ripresa del mattone, positive sono anche le aspettative per il settore immobiliare del lusso.

Lo rivela Knight Frank che ha preso in analisi le città più gettonate dai ricchi, ossia Dubai, Ginevra, Parigi, Londra, Singapore, Sydney, New York e Hong Kong.

Secondo lo studio il settore immobiliare dei Paperoni è in una posizione molto favorevole.

Rispetto all’economia globale  promette di essere uno di quei settori che per primo beneficerà della ripresa che si prospetta fin dai primi mesi di questo 2015.

Se New York e Londra si confermeranno le due metropoli che trascinano il mattone d’oro, insieme alla Grande Mela, in cima alle classifiche del nuovo anno, pare ci sarà Sidney.

Saranno queste le due città più gettonate.

Al contrario, subiranno qualche flessione Ginevra, Dubai, Parigi e Singapore. Nelle due città che raccolgono il favore della proiezione di Knight Frank i prezzi continueranno addirittura a salire.

Per New York,

in particolar modo nel cuore di Manhattan, si prospetta un +5-10%, trascinato soprattutto dagli investitori provenienti dai Paesi asiatici e dall’America Latina.

Per la metropoli australiana,

con la speranza che il recente attacco terroristico non scoraggi nessuno, si prevede un aumento dei prezzi al metro quadro pari a circa il 5%.

Se Londra dovrà attendere la seconda parte dell’anno per un accenno di ripresa, Dubai subirà i contraccolpi dell’aumento delle imposte a chi acquista, arrivate al 4%.

Ecco perché la città simbolo degli Emirati arriverà a vedere i suoi prezzi scendere fino al 10%. Come Dubai, anche Singapore subisce le conseguenze di decisioni governative che hanno alzato le tasse per chi acquista provenendo dall’estero: qui la pressione fiscale arriva addirittura al 15% del prezzo di acquisto. 

1