CHI SIAMO

Con Palazzo Vilòn Roma diventa la nuova capitale del lusso?

In via di Ripetta a Roma ha aperto un hotel iper esclusivo da 25.000 euro a notte : Palazzo Vilòn.

Si trova a Palazzo Borghese, monumento fra i più rappresentativi del Barocco Romano e commissionato nel 1678 dal principe Giovanni Battista Borghese all’architetto Carlo Rainaldi che lavorò in intesa con lo scenografo bolognese Giovanni Francesco Grimaldi. Quella che in tempi remoti fu la dimora di una delle più influenti dinastie del Seicento europeo è oggi a disposizione di pochi fortunati ospiti (12 al massimo) decisi a regalarsi un soggiorno nel cuore della storia tra affreschi, marmi, stucchi pregiati e arredi originali: 1500mq da 25.000 euro al giorno, maggiordomo e colazione compresi. Una residenza elitaria a misura di star hollywoodiane, ambasciatori, capi di stato e principi arabi ma chiaramente di chiunque abbia budget. 

credits-mattia-aquila
Sarà la svolta che vedrà Roma scalzare Milano da capitale del lusso in Italia?

Solo nel settore 5 stelle lusso” spiega l’assessore al Turismo, Alessandro Onoratoil numero delle stanze aumenterà del 30% entro il 2025 e raddoppierà entro i prossimi 5 anni. Apriranno i principali marchi del lusso che fino a oggi non c’erano, generando nuove opportunità occupazionali e importanti ricadute economiche sull’economia cittadina. Andando a coprire una carenza di strutture di alta gamma che danno una spinta verso l’alto alla qualità del servizio, ma anche all’immagine della destinazione Roma a livello internazionale”.

Cosa offrirà Palazzo Vilòn?

Come nota di novità l’arredo ad opera dell’architetto Giampiero Panepinto,  che ha dato nuova linfa al palazzo.

Saloni di rappresentanza come il Salone delle Ringhiere (100 mq) ideato dallo scenografo Grimaldi senza paragoni per ricchezza ed estro decorativo. Un continuo rimando tra panorama reale e paesaggi illusionisti che presenta anche due maestose scalinate che conducono alla loggetta sul Tevere.

La Sala degli Specchi (87mq) caratterizzata dall’escamotage tutto barocco degli specchi dipinti e che negli anni ha ospitato alcuni personaggi illustri come gli architetti Nicodemus Tessin e John Talman. Luce, stucchi dorati, specchi dipinti e una fantastica scenografia per cene, eventi e conferenze speciali.

A seguire quattro regali stanze da letto. La Suite Borghese (113 mq), affrescata e dotata di ogni tipo di comfort, la Junior Suite del Cembalo (60 mq), al piano terra rivestita con tappezzerie di seta e marmi blu, la Chapel Room (42 mq) – originariamente concepita come luogo per la preghiera (da qui il nome), decorata con ori, bassorilievi e stucchi che evocano il processo di evangelizzazione nei quattro continenti allora conosciuti e la Superior Room (30 mq). 

Tutte le camere si affacciano su un angolo di Roma poco conosciuto: è il giardino privato di Palazzo Borghese, progettato dall’architetto Giovanni Paolo Schor. Un’oasi verde riccamente costellata di vasi, nicchia e giochi d’acqua, si trova anche una fontana centrale animata dalle figure scolpite da Leonardo Retti. Oltre alle camere, in questa inestimabile cornice storica troviamo anche moderni ed esclusivi comfort: tra queste una SPA di 120 mq con piscina, sauna e bagno turco, e una palestra con i migliori attrezzi per praticare fitness. Un’esperienza di benessere e sport da non perdere, immersi nell’arte e nella storia di Roma.

Con Palazzo Vilòn Roma diventa la nuova capitale del lusso?

In via di Ripetta a Roma ha aperto un hotel iper esclusivo da 25.000 euro a notte : Palazzo Vilòn.

Si trova a Palazzo Borghese, monumento fra i più rappresentativi del Barocco Romano e commissionato nel 1678 dal principe Giovanni Battista Borghese all’architetto Carlo Rainaldi che lavorò in intesa con lo scenografo bolognese Giovanni Francesco Grimaldi. Quella che in tempi remoti fu la dimora di una delle più influenti dinastie del Seicento europeo è oggi a disposizione di pochi fortunati ospiti (12 al massimo) decisi a regalarsi un soggiorno nel cuore della storia tra affreschi, marmi, stucchi pregiati e arredi originali: 1500mq da 25.000 euro al giorno, maggiordomo e colazione compresi. Una residenza elitaria a misura di star hollywoodiane, ambasciatori, capi di stato e principi arabi ma chiaramente di chiunque abbia budget. 

credits-mattia-aquila
Sarà la svolta che vedrà Roma scalzare Milano da capitale del lusso in Italia?

Solo nel settore 5 stelle lusso” spiega l’assessore al Turismo, Alessandro Onoratoil numero delle stanze aumenterà del 30% entro il 2025 e raddoppierà entro i prossimi 5 anni. Apriranno i principali marchi del lusso che fino a oggi non c’erano, generando nuove opportunità occupazionali e importanti ricadute economiche sull’economia cittadina. Andando a coprire una carenza di strutture di alta gamma che danno una spinta verso l’alto alla qualità del servizio, ma anche all’immagine della destinazione Roma a livello internazionale”.

Cosa offrirà Palazzo Vilòn?

Come nota di novità l’arredo ad opera dell’architetto Giampiero Panepinto,  che ha dato nuova linfa al palazzo.

Saloni di rappresentanza come il Salone delle Ringhiere (100 mq) ideato dallo scenografo Grimaldi senza paragoni per ricchezza ed estro decorativo. Un continuo rimando tra panorama reale e paesaggi illusionisti che presenta anche due maestose scalinate che conducono alla loggetta sul Tevere.

La Sala degli Specchi (87mq) caratterizzata dall’escamotage tutto barocco degli specchi dipinti e che negli anni ha ospitato alcuni personaggi illustri come gli architetti Nicodemus Tessin e John Talman. Luce, stucchi dorati, specchi dipinti e una fantastica scenografia per cene, eventi e conferenze speciali.

A seguire quattro regali stanze da letto. La Suite Borghese (113 mq), affrescata e dotata di ogni tipo di comfort, la Junior Suite del Cembalo (60 mq), al piano terra rivestita con tappezzerie di seta e marmi blu, la Chapel Room (42 mq) – originariamente concepita come luogo per la preghiera (da qui il nome), decorata con ori, bassorilievi e stucchi che evocano il processo di evangelizzazione nei quattro continenti allora conosciuti e la Superior Room (30 mq). 

Tutte le camere si affacciano su un angolo di Roma poco conosciuto: è il giardino privato di Palazzo Borghese, progettato dall’architetto Giovanni Paolo Schor. Un’oasi verde riccamente costellata di vasi, nicchia e giochi d’acqua, si trova anche una fontana centrale animata dalle figure scolpite da Leonardo Retti. Oltre alle camere, in questa inestimabile cornice storica troviamo anche moderni ed esclusivi comfort: tra queste una SPA di 120 mq con piscina, sauna e bagno turco, e una palestra con i migliori attrezzi per praticare fitness. Un’esperienza di benessere e sport da non perdere, immersi nell’arte e nella storia di Roma.