CHI SIAMO

Search
Close this search box.

Aquanaut Luce Calendario Annuale. Nuove sorprese da Patek Philippe!

Dal successo degli anni 90,  Patek Philippe Aquanaut,  vero mito fra i collezionisti giovani degli anni 90, passando per la versione sopraffina con l’uso di pietre preziose per un pubblico più femminile, si giunge al nuovo Aquanaut Luce Calendario Annuale di Patek Philippe

Per la prima volta al posto delle pietre preziose Patek Philippe offre un particolare calendario annuale dei suoi.

Al Watches and Wonders, durante la presentazione delle novità il presidente di Patek Philippe Thierry Stern ha scherzosamente definito l’orologio “a big mistake”. Un grande errore. Creato per le mogli, ha fatto perdere la testa ai mariti!

Ecco il vero motivo per cui ha fatto tanto parlare. Scopriamone i motivi 

I dettagli del nuovo Aquanaut Luce Calendario Annuale

Partiamo dal diametro della cassa: 39,9 mm. Un rapporto tra la larghezza e la lunghezza da ansa ad ansa (47,35 mm) fa in modo che l’orologio si adatti molto all’uomo, o alla donna che ama taglie di cassa medie. Lo spessore poi di poco meno di 12 mm, notevolmente sottile per un calendario annuale crea una perfetta armonie di proporzioni.

Il colore

pare una scelta altrettanto perfetta sia per la donna che per l’uomo. Grigio-blu il quadrante  e il cinturino con motivo Aquanaut “granata” inciso sulla sua superficie. A contrasto con l’oro rosa 18 carati della cassa e della lunetta lavorate secondo il più sontuoso savoir-faire di Patek Philippe. La satinatura verticale di quest’ultima diventa orizzontale sulla carrure, mentre i lati lucidi della lunetta si armonizzano alle anse e alle spallette proteggi corona.

Per quanto riguarda il quadrante appare a dir poco luccicante.

Al centro un trio di lancette, con l’ora e i minuti realizzati a mano in oro rosa 18 carati con intarsi luminosi bianchi, mentre la lancetta dei secondi è realizzata in Pfinodal (una lega a base di rame, nichel e stagno) e completamente rifinita in materiale luminoso bianco. Particolare inedito rispetto alle altre collezioni.

La complicazione del calendario annuale

L’aspetto insolito è dato dai contatori dei mesi e dei giorni della settimana invertiti rispetto a quelli degli altri calendari annuali di Patek Philippe. Diversamente dal solito, troviamo a ore 3 i giorni della settimana e a ore 9 i mesi.

Il calendario annuale brevettato è una delle combinazioni più classiche della Maison. Fece il suo esordio con il calibro 315 S QA e la Ref. 5035 in oro giallo e, negli anni, fu poi arricchito con altre complicazioni, tra cui le fasi lunari come nel caso del “nostro” Aquanaut Luce.

Il calendario annuale deve essere corretto una sola volta all’anno, alla fine del mese febbraio. 

Da ultimo, montato sulle anse del nuovo calendario annuale Patek Philippe Aquanaut Luce ref. 5261R-001 è un cinturino in caucciù blu-grigio completato da una fibbia pieghevole in oro rosa 18 carati che si abbina al colore del quadrante e presenta il motivo caratteristico della collezione Aquanaut impresso sulla sua superficie esterna.

Come accennavamo sebbene il nuovo Patek Philippe Aquanaut Luce Annual Calendar referenza 5261R-001 sia stato specificamente progettato per le donne, non c’è nulla di apertamente femminile nel design di questo modello.

Al momento del lancio, il nuovo calendario annuale Patek Philippe Aquanaut Luce ref. 5261R-001 è accompagnato da un prezzo al dettaglio ufficiale di 61.506 euro, il che lo rende un orologio innegabilmente costoso.

Aquanaut Luce Calendario Annuale. Nuove sorprese da Patek Philippe!

Dal successo degli anni 90,  Patek Philippe Aquanaut,  vero mito fra i collezionisti giovani degli anni 90, passando per la versione sopraffina con l’uso di pietre preziose per un pubblico più femminile, si giunge al nuovo Aquanaut Luce Calendario Annuale di Patek Philippe

Per la prima volta al posto delle pietre preziose Patek Philippe offre un particolare calendario annuale dei suoi.

Al Watches and Wonders, durante la presentazione delle novità il presidente di Patek Philippe Thierry Stern ha scherzosamente definito l’orologio “a big mistake”. Un grande errore. Creato per le mogli, ha fatto perdere la testa ai mariti!

Ecco il vero motivo per cui ha fatto tanto parlare. Scopriamone i motivi 

I dettagli del nuovo Aquanaut Luce Calendario Annuale

Partiamo dal diametro della cassa: 39,9 mm. Un rapporto tra la larghezza e la lunghezza da ansa ad ansa (47,35 mm) fa in modo che l’orologio si adatti molto all’uomo, o alla donna che ama taglie di cassa medie. Lo spessore poi di poco meno di 12 mm, notevolmente sottile per un calendario annuale crea una perfetta armonie di proporzioni.

Il colore

pare una scelta altrettanto perfetta sia per la donna che per l’uomo. Grigio-blu il quadrante  e il cinturino con motivo Aquanaut “granata” inciso sulla sua superficie. A contrasto con l’oro rosa 18 carati della cassa e della lunetta lavorate secondo il più sontuoso savoir-faire di Patek Philippe. La satinatura verticale di quest’ultima diventa orizzontale sulla carrure, mentre i lati lucidi della lunetta si armonizzano alle anse e alle spallette proteggi corona.

Per quanto riguarda il quadrante appare a dir poco luccicante.

Al centro un trio di lancette, con l’ora e i minuti realizzati a mano in oro rosa 18 carati con intarsi luminosi bianchi, mentre la lancetta dei secondi è realizzata in Pfinodal (una lega a base di rame, nichel e stagno) e completamente rifinita in materiale luminoso bianco. Particolare inedito rispetto alle altre collezioni.

La complicazione del calendario annuale

L’aspetto insolito è dato dai contatori dei mesi e dei giorni della settimana invertiti rispetto a quelli degli altri calendari annuali di Patek Philippe. Diversamente dal solito, troviamo a ore 3 i giorni della settimana e a ore 9 i mesi.

Il calendario annuale brevettato è una delle combinazioni più classiche della Maison. Fece il suo esordio con il calibro 315 S QA e la Ref. 5035 in oro giallo e, negli anni, fu poi arricchito con altre complicazioni, tra cui le fasi lunari come nel caso del “nostro” Aquanaut Luce.

Il calendario annuale deve essere corretto una sola volta all’anno, alla fine del mese febbraio. 

Da ultimo, montato sulle anse del nuovo calendario annuale Patek Philippe Aquanaut Luce ref. 5261R-001 è un cinturino in caucciù blu-grigio completato da una fibbia pieghevole in oro rosa 18 carati che si abbina al colore del quadrante e presenta il motivo caratteristico della collezione Aquanaut impresso sulla sua superficie esterna.

Come accennavamo sebbene il nuovo Patek Philippe Aquanaut Luce Annual Calendar referenza 5261R-001 sia stato specificamente progettato per le donne, non c’è nulla di apertamente femminile nel design di questo modello.

Al momento del lancio, il nuovo calendario annuale Patek Philippe Aquanaut Luce ref. 5261R-001 è accompagnato da un prezzo al dettaglio ufficiale di 61.506 euro, il che lo rende un orologio innegabilmente costoso.