CHI SIAMO

Search
Close this search box.

2012 – L’anno del Serpente di Bulgari


Bulgari presenta nella Fashion Week milanese la sua nuova collezione.

Ricca di simboli e significati legati alla storia della Maison, fin dagli anni sessanta, quando Liz Taylor scelse di indossare sul set di “Cleopatra” un modello di orologio serpente, decorato con diamanti e smeraldi, del 1967, firmato Bulgari.

Un gioiello meraviglioso per un personaggio indimenticabile.

Sappiamo che il serpente cambia pelle, rigenerandosi, ma restando se stesso, allo stesso modo la Maison si rinnova continuamente, rimanendo fedele allo stile che da sempre la contraddistingue.

Nella suggestiva cornice dell’Hotel Bulgari, brilla una luce nuova che conquista tutto il pubblico presente. Affollatissimo come sempre, sono presentate borse e accessori: forme pure e volumi grafici per le borse da giorno con manico semi-rigido che vuole riproporre con spire dorate e maxi scaglie bianche e nere, il movimento sinuoso dei rettili.

Nella versione a tracolla si osservano chiusure gioiello a forma di testa di serpente, altre bag di grande versatilità, adottabili sia per il giorno che per la sera, e sopratutto per chi ama il total white look, la linea è impreziosita da cuciture in rilievo. Per chi vuole sognare, la Maison ha creato dei veri e propri colpi di luce, con dettagli ricercati ed eleganti, in vitello dall’effetto specchiato, in raso e metalli, sempre impreziosite da chiusure gioiello a serpente, decorate con malachite.

Una gioia dei sensi.

In alcune pochette da sera in raso il manico si trasforma in bracciale per una soluzione glam e pratica. Le minaudère invece sono piccoli scrigni Art Deco, con intarsi in metallo.

La donna Bulgari è sempre raffinata e non potrà che apprezzare queste mini sculture.

Non mancano portafogli-pochette, foulard e occhiali, sempre con lo stesso motivo conduttore: un bracciale orologio realizzato alla fine degli anni ’60 e reinterpretato in una versine più glam, pop-fluo, in colori contrastanti, trova spazio come gli occhiali Serpenti con le aste decorate da strass.
Osserviamo meglio questi dettagli – serpente: protagonisti, gli smalti, declinati in vari colori e sfaccettature, e presenti su tutta la collezione, dalle borse ai gioielli. colori forti e decisi, spesso in contrasto, che mettono ancora in evidenza quanto sia radicale la metamorfosi compiuta, anche se parecchi spunti risalgono a primi esemplari degli anni cinquanta e sessanta. Naturalmente, oltre alla collezione serpenti, sono ancora presenti richiami alla passata collezione p/e 2012 con il tema animalier, pelli esotiche come pitone e coccodrillo, superfici brillanti.

Siamo in autunno, quindi la palette dei colori si avvicina ai caldi tramonti autunnali, dove la natura inizia il suo cambiamento, così ecco i toni del rosso, con venature di marrone bruciato e verde. Sempre presenti i grigi, créme, taupe, bianco e nero.

Per il prossimo inverno però, la maison ha creato anche borse e accessori “Leoni” con le chiusure formate da teste leonine sovrapposte, in vernice nera e intrecciata con pelle di vitello bianca.

Sempre animalier le borse in cavallino Isabella Rossellini, con sfumature di colori che spaziano dal rosa al verde al beige. Nella prossima stagione vi sono anche le borse a sacco “Monete” con riverberi brillanti e metallizzati, ma sopratutto, della stessa linea, le pochette da sera. Con texture ondulata, color platino o bronzo con ricami di madreperla, cristalli e gocce di vetro nero.

Ma torniamo alla serata evento di Bulgari, ricca di ospiti internazionali, accolti dal Presidente e Amministratore Delegato della Maison, Francesco Trapani. Osserviamo le sorelle Margherita e Teresa Missoni, Paola Maugeri e Anna Dello Russo le sempre elegantissime Sara e Giovanna Battaglia, lo stilista Diego Dolcini e l’ormai noto designer Fausto Puglisi (che ha disegnato l’abito con lo spacco di Belén Rodriguez a Sanremo ndr) Nora Mogalle ed Elizabeth Kinnear, le famose cantanti Paola e Chiara, il gallerista Nicolò Cardi, sempre presente alle serate, l’attore Giacomo Nicolo.

La serata scivola in brevissimo tempo, ammiriamo ancora la testa del serpente, decorata con smalti e pietre dure, come lapislazzuli e malachiti e ci soffermiamo davanti all’incanto di questi meravigliosi gioielli che la classe e raffinatezza di Bulgari sanno ancora proporci.

Valentina Dellavalle

2012 – L’anno del Serpente di Bulgari


Bulgari presenta nella Fashion Week milanese la sua nuova collezione.

Ricca di simboli e significati legati alla storia della Maison, fin dagli anni sessanta, quando Liz Taylor scelse di indossare sul set di “Cleopatra” un modello di orologio serpente, decorato con diamanti e smeraldi, del 1967, firmato Bulgari.

Un gioiello meraviglioso per un personaggio indimenticabile.

Sappiamo che il serpente cambia pelle, rigenerandosi, ma restando se stesso, allo stesso modo la Maison si rinnova continuamente, rimanendo fedele allo stile che da sempre la contraddistingue.

Nella suggestiva cornice dell’Hotel Bulgari, brilla una luce nuova che conquista tutto il pubblico presente. Affollatissimo come sempre, sono presentate borse e accessori: forme pure e volumi grafici per le borse da giorno con manico semi-rigido che vuole riproporre con spire dorate e maxi scaglie bianche e nere, il movimento sinuoso dei rettili.

Nella versione a tracolla si osservano chiusure gioiello a forma di testa di serpente, altre bag di grande versatilità, adottabili sia per il giorno che per la sera, e sopratutto per chi ama il total white look, la linea è impreziosita da cuciture in rilievo. Per chi vuole sognare, la Maison ha creato dei veri e propri colpi di luce, con dettagli ricercati ed eleganti, in vitello dall’effetto specchiato, in raso e metalli, sempre impreziosite da chiusure gioiello a serpente, decorate con malachite.

Una gioia dei sensi.

In alcune pochette da sera in raso il manico si trasforma in bracciale per una soluzione glam e pratica. Le minaudère invece sono piccoli scrigni Art Deco, con intarsi in metallo.

La donna Bulgari è sempre raffinata e non potrà che apprezzare queste mini sculture.

Non mancano portafogli-pochette, foulard e occhiali, sempre con lo stesso motivo conduttore: un bracciale orologio realizzato alla fine degli anni ’60 e reinterpretato in una versine più glam, pop-fluo, in colori contrastanti, trova spazio come gli occhiali Serpenti con le aste decorate da strass.
Osserviamo meglio questi dettagli – serpente: protagonisti, gli smalti, declinati in vari colori e sfaccettature, e presenti su tutta la collezione, dalle borse ai gioielli. colori forti e decisi, spesso in contrasto, che mettono ancora in evidenza quanto sia radicale la metamorfosi compiuta, anche se parecchi spunti risalgono a primi esemplari degli anni cinquanta e sessanta. Naturalmente, oltre alla collezione serpenti, sono ancora presenti richiami alla passata collezione p/e 2012 con il tema animalier, pelli esotiche come pitone e coccodrillo, superfici brillanti.

Siamo in autunno, quindi la palette dei colori si avvicina ai caldi tramonti autunnali, dove la natura inizia il suo cambiamento, così ecco i toni del rosso, con venature di marrone bruciato e verde. Sempre presenti i grigi, créme, taupe, bianco e nero.

Per il prossimo inverno però, la maison ha creato anche borse e accessori “Leoni” con le chiusure formate da teste leonine sovrapposte, in vernice nera e intrecciata con pelle di vitello bianca.

Sempre animalier le borse in cavallino Isabella Rossellini, con sfumature di colori che spaziano dal rosa al verde al beige. Nella prossima stagione vi sono anche le borse a sacco “Monete” con riverberi brillanti e metallizzati, ma sopratutto, della stessa linea, le pochette da sera. Con texture ondulata, color platino o bronzo con ricami di madreperla, cristalli e gocce di vetro nero.

Ma torniamo alla serata evento di Bulgari, ricca di ospiti internazionali, accolti dal Presidente e Amministratore Delegato della Maison, Francesco Trapani. Osserviamo le sorelle Margherita e Teresa Missoni, Paola Maugeri e Anna Dello Russo le sempre elegantissime Sara e Giovanna Battaglia, lo stilista Diego Dolcini e l’ormai noto designer Fausto Puglisi (che ha disegnato l’abito con lo spacco di Belén Rodriguez a Sanremo ndr) Nora Mogalle ed Elizabeth Kinnear, le famose cantanti Paola e Chiara, il gallerista Nicolò Cardi, sempre presente alle serate, l’attore Giacomo Nicolo.

La serata scivola in brevissimo tempo, ammiriamo ancora la testa del serpente, decorata con smalti e pietre dure, come lapislazzuli e malachiti e ci soffermiamo davanti all’incanto di questi meravigliosi gioielli che la classe e raffinatezza di Bulgari sanno ancora proporci.

Valentina Dellavalle